ArteInMovimento by Daniela Scarel

ArteInMovimento by Daniela Scarel
Marco Mazzoni, Artista - " C’è un libro sempre aperto per tutti gli occhi: la natura. " (Jean-Jacques Rousseau)

mercoledì 5 dicembre 2012

Armodio





























Armodio

http://www.armodio.it
   
 
 Armodio nasce a Piacenza il 04.10.1938.

La sua formazione dipende non tanto dalla frequentazione dell’Istituto d’Arte “Gazzola” della sua città, quanto dall’incontro con il pittore Luciano Spazzali, il cui studio costituisce il luogo propizio alle sperimentazioni ed alle contaminazioni. Qui conosce il pittore Gustavo Foppiani, prima maestro e poi compagno di strada; i due lavorano assieme ed in seguito si unisce il pittore Carlo Bertè che dividerà lo studio fino al 1980.

Si venne così formando quel libero raggruppamento animato da curiosità verso le piu varie manifestazioni di cultura, intenzionato a leggere la realtà sotto il segno dell’ironia e propenso alla trasgressione giocosa. La prima personale piacentina è del 1963 alla Galleria Genocchi di Piacenza e nel 1964, per merito di Foppiani, approda alla galleria l’Obelisco di Roma. Negli anni sessanta il pittore soggiorna per un breve periodo a Londra e collabora con l’americana Lily Shepley ed in seguito con la Galleria Forni di Bologna.

Mentre del 1972 è l’incontro con Philippe Guimiot, che apre all’artista la propria galleria di Bruxelles, avviando cosi una proficua collaborazione. Da quel momento la maggioranza dei suoi dipinti entrano in importanti collezioni private in Europa come negli U.S.A. Dopo un periodo con la Galleria Gian Ferrari di Milano, Armodio approda alla Galleria Braga di Piacenza; terminata quell’esperienza, lavora in esclusiva prima con la Galleria L’Immagine di Arezzo poi con la Galleria Marescalchi di Bologna.

Oggi la sua attività è trattata dalle maggiori gallerie italiane ed estere.

 

***

 
Biography

Armodio was born in Piacenza on 04/10/1938.


Its formation depends less on the attendance of the Art "Gazzola" in his city, the encounter with the painter Luciano Spazzali, whose study is the favorable location for testing and to contamination. There he met the painter Gustavo Foppiani first teacher and then companion, and the two work together and later joins the painter Carlo Bertè that he shared a studio until 1980.


It was thus forming the free group led by curiosity about the most various manifestations of culture, intending to read the reality under the sign of irony and playful prone to transgression. The first one was in 1963 at the Galleria Piacenza Piacenza Genocchi and in 1964, thanks to Foppiani, arrives at the Obelisk Gallery in Rome. In the sixties, the artist stays for a short time in London and collaborates with the American Lily Shepley and later with the Gallery Fornidi Bologna.


While the 1972 is his meeting with Mr. Guimiot, which the artist opens his gallery in Brussels, thus starting a fruitful collaboration. From that moment the majority of his paintings come in important private collections in Europe and the USA After a period with Gian Ferrari Gallery in Milan, Harmodius Braga arrives at the Gallery of Piacenza complete the experience, works exclusively with the first Gallery The Image of Arezzo and the Gallery of Bologna Marescalchi.


Today his work is treated by the major Italian and foreign galleries.



Nessun commento:

Posta un commento

Ringrazio Tutti!
E' Gradito un Vostro Commento.